Category

Documenti

4
Mag
2012
0

E quindi? Se il riformismo rivoluzionario pervadesse la #prossimaitalia

 «L’utopia deve accettare il giogo della realtà, deve essere inquadrata nei fatti. Ogni idea astratta deve trasformarsi in un’idea concreta; ciò che ogni idea perde in bellezza, lo acquista in utilità; viene rimpicciolita, ma è più efficace. Bisogna soprattutto che il diritto si faccia legge e quando il diritto è divenuto legge si palesa assoluto. [...]
14
Apr
2012
0

I comunisti italiani e i sentimenti.

Riflettevo sull’idiozia detta ieri dalla Santanchè: Nilde Iotti amante di Togliatti. Non commento neppure il sacrilegio rozzo di una simile affermazione: Nilde Iotti è nel Pantheon della Repubblica Italiana e della sua storia democratica. Punto. Quello che mi faceva riflettere è invece l’ignoranza siderale dell’antropologia dei comunisti italiani, cresciuti in una filosofia della storia e dell’organizzazione che [...]
11
Dic
2011
0

Il ratto delle Sabbrine: chiediamo scusa agli innocenti

Quartiere Vallette, Torino 2011. Laddove si incontrano i margini geografici e sociali della città. Alle Vallette ci sono tante cose. Ci sono scuole pubbliche che educano ancora, educativa di strada che ancora raccoglie ragazzini. C’è lo Sport di Borgata, ci sono le parrocchie e gli oratori. Le bocciofile e i centri anziani. Le case popolari, [...]
23
Nov
2011
0

La cittadinanza ai figli degli immigrati è la farina con cui costruire la prossima Italia

Chi nasce e cresce in Italia è italiano. Punto. E’ così ovvio che quasi ci si rattrista a doverlo affermare. Ieri le parole del Presidente Napolitano sono state, al solito, alte e di grande valore. Il Presidente ha dato voce ad una sensibilità che è ormai nelle cose, nei fatti, nei giardini e nelle scuole [...]
10
Nov
2011
0

ISOLE, FRAMMENTI, STORIE AI MARGINI DELLA SECONDA REPUBBLICA.

 In un parco, un pomeriggio di maggio, nel 1994 volantinavo per le elezioni. Quelle della gioiosa macchina da guerra che ancora fa male. Quelle della discesa in campo della ghirba delle televisioni. Trascrissi più o meno fedelmente la conversazione con un vecchio signore seduto sulla panchina. 18 anni dopo, ecco qui. Lui (e tanti di noi) l’avevamo [...]